LE DIFFERENZE

TUTTI I VANTAGGI RISPETTO AD UNA COMPAGNA ASSICURATIVA:

 

In pratica i miglioramenti rispetto ad una polizza assicurativa sono:

– si detrae fiscalmente per il 19% del costo, al contrario di quelle assicurative, anche la quota associativa di base di 40 euro su 65;
– costa meno perché la mutua non ha scopo di lucro;
– non varia con l’aumentare dell’età dell’associato.
Ad esempio: una polizza sanitaria assicurativa per un 55enne può costare anche 2.000 € l’anno, senza diagnostiche specialistiche o con solo diagnostiche fino ad un massimale molto basso, contro il costo di  660,00 € + 65,00 € (pari ad un totale di € 725,00 ) di quota associativa  nella mutua, già comprensiva delle prestazioni, accertamenti, visite specialistiche e diagnostiche extraospedaliere. Considerando i benefici fiscali pari al  19% il costo reale scende ad € 592,00.

– nessuna somma a carico nel network convenzionato;
– può coprire anche le spese dentarie;
– sono comprese le spese per il laser ed eccimeri agli occhi;
– in caso di utilizzo delle strutture convenzionate si può attivare la procedura PIC (Presa In Carico) con pagamento diretto da parte della mutua;
– la formula di copertura Nucleo non tiene conto del numero di  componenti del nucleo familiare stesso
– il socio ordinario per statuto non può essere allontanato; 

– nessun questionario sanitario prima dell’adesione,tutti possono aderire. 

Assicurazioni malattie

Soc. Gen. Mutuo soccorso

Società che operando liberamente sul mercato, cerca di conseguire una enumerazione del capitale investito. Società costituita esclusivamente per fornire assistenza sanitaria ai propri soci, quindi senza fini di lucro.
Quindi “corrispettivo” (premio) mirato al conseguimento di un utile. Quindi i contributi, approvati in assemblea dei soci su proposta del consiglio di amministrazione, sono solo quelli, stimati in via preventiva, necessari a garantire l’equilibrio di gestione finanziaria della società.
è prevista la possibilità, per la compagnia, di recedere dopo ogni sinistro o di escludere alcune patologie dal contratto; l’assicurato non ha mai la certezza di una copertura che duri nel tempo, ma è sempre soggetto a decisioni da parte della compagnia. Il rapporto può interrompersi solo per espressa volontà del socio: quest’ultimo può disdettare il contratto entro 60 giorni dalla sua naturale scadenza. Gli avvisi di scadenza verranno inviati entro i termini stabiliti dalla legge. La mutua non può rescindere il contratto.
I clienti non partecipano direttamente alla vita societaria. I soci sono chiamati ad esprimere il loro voto sull’approvazione dei bilanci e sugli organi amministrativi.
Il rapporto è di tipo contrattuale individuale e, come tale, ogni contratto ha una storia specifica, soggetta, caso per caso, alle valutazioni decisionali della compagnia. Il rapporto è di tipo associativo ad una collettività. Le decisioni, relative all’equilibrio dei risultati di bilancio, sono prese per tutta la collettività nel suo insieme con la partecipazione degli stessi soci.
Premio non deducibili fiscalmente. Detraibilità al 19%  del contributo associativo annuo versato fino a 1.291,14 € anno per famiglia.
Spese sanitarie deducibili fiscalmente. Sono deducibili fiscalmente le spese sanitarie non rimborsate.